Opera d'arte

Scheda

Autore

Tiepolo, Giandomenico

Titolo

Ruggiero libera Angelica dall'orca

Cronologia

1757

Tecnica

acquaforte e bulino

Tipologia

stampa

Misure

mm 246 x 205

Collocazione

Venezia, Biblioteca Marciana

Bibliografia

Scheda n. 86, in Giandomenico Tiepolo. L'opera incisa, catalogo ragionto, a cura di D. Succi, in AA. VV., I Tiepolo. Virtuosismo e ironia, Torino, 1988, p. 190

Scheda 1.10, Gli affreschi di villa Valmarana ai Nani nella traduzione grafica di Giandomenico Tiepolo, in I Tiepolo e il Settecento vicentino, catalogo della mostra (Bassano del Grappa, 26 maggio-20 settembre 1990), a cura di A. VV., Milano, 1990, pp. 64-67

Note

l'incisione è tratta dall'omonima scena degli affreschi di Villa Valmarana a Monte Barico di Vicenza ultimati da Tiepolo entro il 20 giugno 1757

Studio

Soggetti

Ruggiero e l'orca

Personaggi

Angelica, Ruggiero, Orca

Ambientazioni

Esterno, Paesaggio Marino, Scoglio

Note

Ruggiero vede Angelica legata allo scoglio (X, 96) nel momento in cui emerge l’orca dall’acqua (X, 100, vv. 1-2). Rispetto all’episodio ariostesco, la raffigurazione di Angelica non segue fedelmente la narrazione (X, 98, vv. 7-8) poiché nell'opera la fanciulla compare adagiata su un drappo, che la copre parzialmente.