Opera d'arte

Scheda

Autore

Tiepolo, Giandomenico

Titolo

Medoro esangue

Cronologia

1757

Tecnica

acquaforte e bulino

Tipologia

stampa

Misure

mm 266 x 216

Collocazione

Venezia, Biblioteca Marciana (243 C 9)

Bibliografia

Scheda n. 84, in Giandomenico Tiepolo. L'opera incisa, catalogo ragionato a cura di D. Succi, in A. VV., I Tiepolo. Virtuosismo e ironia, Torino, 1988, p. 188

Scheda 1.10, Gli affreschi di villa Valmarana ai nani nella traduzione grafica di Giandomenico Tiepolo, in I Tiepolo e il Settecento vicentino, catalogo della mostra (Bassano del Grappa, 26 maggio-20 settembre 1990), a cura di A. VV., Milano, 1990, pp. 64-67

Note

l'incisione è tratta dall'omonima scena degli affreschi di Villa Valmarana a Monte Barico di Vicenza ultimati da Tiepolo entro il 20 giugno 1757

Studio

Soggetti

Angelica e Medoro

Personaggi

Angelica, Medoro, Pastore

Ambientazioni

Esterno

Note

Alla presenza del pastore, Angelica applica sul petto ferito di Medoro un piccolo mazzo erbe medicinali (XIX, 24). Rispetto al testo, in questo caso le erbe sono integre e non sono pestate (XIX, 24, vv. 3-4).