Opera d'arte

Scheda

Autore

Luti, Benedetto

Titolo

Angelica seduta accanto a Medoro

Cronologia

fine XVI - inizio XVII secolo

Tecnica

inchiostro bruno sfumato, penna nera, matita grigia e colpi di biacca

Tipologia

disegno

Misure

cm 24 x 19

Collocazione

Parigi, Musée du Louvre, Département des Arts graphiques, inv. 1271, recto

Provenienza

acquisita nel 1793, dalla collezione Saint-Morys

Bibliografia

Scheda n. 79, in Le Cabinet d'un grand amateur. P. -J. Mariette 1694-1774: dessins du XVe siècle au XVIIIe siècle, catalogo della mostra (Paris, Musée du Louvre), Paris, 1967

R. Bacou, scheda n. 78, in The famous Italian Drawings from the Mariette Collection at the Louvre in Paris, Milan, 1981

C. Loisel, scheda n. 98 in La Rome baroque de Maratti à Piranèse: dessins du Louvre et de collections publiques françaises, catalogo della mostra (Paris, Musée du Louvre), Paris, 1990-199

catalogo dell'esposizione Les Trésors des Princes de Bourbon Conti, l'Isle-Adam, Musée d'Art et d'Histoire Louis-Senlecq, Somogy, 2000, pp. 162, 182

Note

Questo disegno e il suo pendant (inv. 1272) illustrano l'amore di Angelica e Medoro (XIX, 35-36). Identificati da F. H. Dowley (1962) come due progetti per due dipinti (scomparsi) che, secondo L. Pascoli (1730) furono poi eseguiti dall'artista per la Villa del marchese Torri a Roma verso il quinquennio 1715-1720. Secondo V. Moschini (1923), uno dei due olii potrebbe identificarsi con un quadro conservato al Rudolfinum di Praga, già attribuito a Michele Rocca.

Studio

Soggetti

Angelica e Medoro

Personaggi

Angelica, Medoro

Ambientazioni

Esterno, Paesaggio Boschivo

Note

Angelica, seduta accanto all'amato Medoro, lo guarda mentre incide i loro nomi sul tronco di un albero (XIX, 36).