Opera d'arte

Scheda

Autore

Mannozzi, Vincenzo

Titolo

Orlando nella grotta dei malandrini

Cronologia

XVII secolo

Tecnica

olio su tela

Tipologia

dipinto

Collocazione

Firenze, Palazzo Pitti

Provenienza

collezione di don Lorenzo de Medici

Bibliografia

E. Fumagalli, Ariosto e Tasso nelle quadrerie medicee del Seicento, in L’arme e gli amori. La poesia di Ariosto, Tasso e Guarini nell’arte fiorentina del Seicento, catalogo della mostra (Firenze, 21 giugno-20 ottobre 2001), a cura di E. Fumagalli, M. Rossi, R. Spinelli, Livorno, 2001, pp. 72-84: 80

Studio

Soggetti

Orlando e i malandrini

Personaggi

Orlando, Isabella, Gabrina, Malandrini

Ambientazioni

Grotta

Note

Orlando, sceso nella grotta dove è rinchiusa Isabella (XII, 90-94) e dopo aver ascoltato la sua triste storia (XIII, 4-31), scaraventa la mensa (XIII, 37, vv. 7-8) contro il gruppo dei malandrini (XIII, 38). Se nella narrazione Gabrina fugge dopo aver visto i malandrini appesi a un sorbo (XIII, 42, vv. 1-4), nel dipinto compare sullo sfondo mentre esce della grotta con le mani ai capelli come in XIII, 42, v. 3.