Opera d'arte

Scheda

Autore

Montini, Giovanni

Titolo

Isabella, Zerbino e l'eremita

Cronologia

intorno alla metà del XVII secolo

Tecnica

olio su tela

Tipologia

dipinto

Collocazione

sconosciuta

Bibliografia

E. Fumagalli, Ariosto e Tasso nelle quadrerie medicee del Seicento, in L’arme e gli amori. La poesia di Ariosto, Tasso e Guarini nell’arte fiorentina del Seicento, catalogo della mostra (Firenze, 21 giugno-20 ottobre 2001), a cura di E. Fumagalli, M. Rossi, R. Spinelli, ìLivorno, 2001, pp. 72-84: 80

Note

Il dipinto, oggi disperso, è replica di un dipinto di uguale soggetto eseguito da Jacopo Vignali intorno al 1630

Studio

Soggetti

Isabella e l'eremita

Personaggi

Isabella, Zerbino, Mandricardo (Re di Tartaria), Eremita (Canto XXIV, XXVIII, XXIX)

Ambientazioni

Esterno, Radura

Note

L'eremita consola Isabella (XXIV, 87-88) che piange per la morte di Zerbino. Degno di nota l'inserimento della figura centrale in secondo piano, da identificarsi con Mandricardo che si allontana carico delle armi di Orlando che Zerbino ha voluto difendere.