Opera d'arte

Scheda

Autore

De Barberis, Vincenzo e Michele

Titolo

Inganno di Polinesso

Cronologia

seconda metà del XVI secolo

Tecnica

affresco

Tipologia

affresco

Collocazione

Teglio (SO), Palazzo Besta

Bibliografia

F. Caneparo, Ariosto valtellinese: entrelacement fra palazzi, ville e castelli, in "Tra mille carte vive ancora". Ricezione del Furioso tra immagini e parole, a cura di L. Bolzoni, S. Pezzini, G. Rizzarelli, Lucca, 2010, pp. 395-422

Studio

Soggetti

Dalinda e Polinesso

Personaggi

Dalinda, Polinesso, Polinesso (Duca di Albany), Ariodante

Ambientazioni

Esterno, Scale, Interno

Note

l'opera condensa due distinti episodi: nel riquadro a destra si vede Polinesso, forse a colloquio con Ariodante (V, 27 segg.); a sinistra è rappresentato Polinesso che sta per raggiungere Dalinda (V, 50, vv. 7-8) nei panni di Ginevra. 1. Ariodante, temendo che il duca voglia tendergli un agguato, si fa accompagnare all'appuntamento dal fratello Lurcanio (V, 48, v. 8) 2. Dalinda, travestita da Ginevra (X, 47), attende Polinesso, che ha afferrato una scala di corda (V, 50, v. 7). La raffigurazione di Dalinda si atteniene fedelmente alla narrazione del Poema (V, 47, vv. 1-5).