Allegoria Canto VI

Collegamenti

Immagine

Trascrizione

  • Indici
  • Drag

Ariodante, che, per difendere la sua donna, combatte col proprio
fratello, pensandosi tuttavia di rimanervi ucciso, dimostra quanto più possa l’amore lascivo di quello de' parenti e di se medesimo.
Dalinda, la quale, trovato perdono del suo fallo, si va a rendere monaca fino in Dacia, dinota che, quando Domeneddio è sta-
to misericordioso di noi, dobbiamo cangiar vita e abbandonar le cose mondane.
L’Ippogrifo, che, avendo corso velocissimamente per l’aria tremila miglia, al fin si conduce nell’isola d’Alcina, dove
è legato ad un mirto, significa il nostro pensiero, ch’in un momento discorre ben tremila cose e al fin s’arresta tra di-
lettevoli oggetti nelli quali è ritenuto da piaceri amorosi.
I varii pesci, che traeva Alcina al suo lido, ne danno ad intendere la gente che d’ogni condizione segue il vizio.
Astolfo, che va sopra la balena, la quale nel sembiante gli parea un'isoletta, ne mostra come eleggiamo beni instabili e
caduchi, seguendo l’apparenza sola.
Morgana e Alcina, che di continuo combattono con Logistilla, per cacciarla dall’isola, ma sono impedite da un golfo e
una montagna, importano la parte irascibile e concupiscibile, ch’ognor combattono con la ragione, per rimuoverla dal-
la volontà, ma glielo vieta l’esperienza e la contemplazione.
Gli amanti d’Alcina, tramutati in fiere, in piante e in fonti, contengono che i seguaci del vizio sono privi di ragione e
talora de sensi e della vita.
Ruggiero, che, deliberando d’andar a Logistilla, per le redine si tira dietro l’Ippogrifo, insegna che chi vuol giungere alla
virtù fa preceder la ragione e il senso raffrenato venirle dietro.
I varii mostri, che assagliono Ruggiero, mentre va da Logistilla, rappresentano i varii desiderii, che s’oppongono a chi vir-
tuosamente adopera.
Le due donne, che vengono sopra i bianchi leocorni a racchetar i mostri, li quali opprimevano Ruggiero, contengono
che l’amore onesto scaccia quei vili pensieri, che ne ingombrano il cuore.
Erifila, che sta alla guardia del ponte, che si passa per andar al palazzo d’Alcina, ne dipinge l’avarizia delle donne che, sen-
za esser pagate, non lassano sodisfar agli amorosi desiderii.

Scheda

Indicazione bibliografica

  • Orlando furioso di M. Lodovico Ariosto, ornato di nove figure, e allegorie in ciascun canto, Venezia, Giovanni Andrea Valvassori, 1553

Autore

  • Valvassori, Clemente

Collocazione

    Reggio Emilia, Biblioteca Comunale "A. Panizzi"

Studio

Episodi e significati

  • Episodio 1: Ariodante decide di duellare con Lurcanio (VI, 9, vv. 7-8 - 10)

    • Elemento 1: Per difendere Ginevra, Ariodante decide di duellare con il fratello, anche a rischio della vita (VI, 9, vv. 7-8 - 10)

      versi di riferimento

      significato 1: L'amore lascivo è più forte di quello per i parenti e per se stessi

  • Episodio 2: Dalinda si ritira in convento (VI, 16, vv. 1-6)

    • Elemento 1: Dalinda si ritira in convento (VI, 16, vv. 1-6)

      versi di riferimento

      significato 1: Ricevuta la misericordia divina, è necessario cambiare vita e lasciare le cose mondane

  • Episodio 3: Ruggiero nel giardino di Alcina (VI, 19 - 54)

    • Elemento 1: Dopo un lungo volo, l'ippogrifo giunge sull'isola d'Alcina, dov'è legato a un mirto (VI, 19; 23)

      versi di riferimento

      significato 1: Il pensiero umano scorre rapidamente molte cose e poi si ferma sulle dilettevoli, trattenuto dai piaceri amorosi

    • Elemento 2: I pesci pescati da Alcina (VI, 35, vv. 4-8 - 36)

      versi di riferimento

      significato 1: Persone di ogni condizione che si danno al vizio

    • Elemento 3: Astolfo sale su una balena, credendola un'isoletta (VI, 37; 40, vv. 5-8)

      versi di riferimento

      significato 1: Seguendo la sola apparenza si scelgono beni caduchi e instabili

    • Elemento 4: Morgana e Alcina provano ripetutamente a cacciare Logistilla dall'isola, ma le sue terre sono protette da un golfo e da una montagna (VI, 44 - 45, vv. 1-6)

      versi di riferimento

      significato 1: Con l'esperienza e la contemplazione, la ragione si assicura il governo della volontà, nonostante le parti irascibile e concupiscibile dell'anima la osteggino continuamente

    • Elemento 5: Gli amanti d'Alcina sono trasformati in fiere, piante e fonti (VI, 51)

      versi di riferimento

      significato 1: Coloro che seguono il vizio sono privi della ragione, e talora anche dei sensi e della vita

    • confronta con: VALGRISI 1556 - Canto VI, Gli amanti d'Alcina sono trasformati in fiere, piante e fonti (VI, 51)

  • Episodio 4: Ruggiero si incammina verso il paese di Logistilla (VI, 57 - 58)

    • Elemento 1: Ruggiero si incammina verso il paese di Logistilla, tirando per le redini l'ippogrifo (VI, 57, vv. 1-6)

      versi di riferimento

      significato 1: Per conseguire la virtù, la ragione deve precedere e governare i sensi

  • Episodio 5: Ruggiero e l'iniqua frotta (VI, 60, vv. 7-8 - 72)

    • Elemento 1: Vari mostri assalgono Ruggiero, mentre va verso il paese di Logistilla (VI, 60, vv. 7-8 - 61)

      versi di riferimento

      significato 1: Molteplici desideri si oppongono a chi opera virtuosamente

    • Elemento 2: Le dame dei liocorni salvano Ruggiero dai mostri (VI, 68, vv. 3-8 - 69, vv. 1-2; 70, vv. 1-6)

      versi di riferimento

      significato 1: L'amore onesto caccia i pensieri vili che ingombrano il cuore

  • Episodio 6: Ruggiero e Erifilla (VI, 76 - 78)

    • Elemento 1: Erifilla sta a guardia del ponte che porta al palazzo di Alcina (VI, 78)

      versi di riferimento

      significato 1: Avarizia delle donne, che non esaudiscono i piaceri amorosi senza essere pagate

Personaggi

Alcina, Ariodante, Astolfo, Balena, Dalinda, Due donne, Erifilla, Fiere, Ippogrifo, Leocorni, Logistilla, Morgana, Mostri, Pesci, Ruggiero

Nomi

Dio

Luoghi

Città di Alcina, Dacia, Golfo, Isola, Montagna, Palazzo d’Alcina, Ponte

Oggetti

Fonti, Mirto, Piante