Allegoria Canto XXIX

Collegamenti

Immagine

Trascrizione

  • Indici
  • Drag


In questo ventesimo nono canto, nel rarissimo
essempio dell’artificio che usa la bellissima Isabella per farsi prima uccidere che macchiar la casti-
tà sua, si comprende chiaramente quello che per tutto questo poema si vien ricordando del gran
valore, della gran fortezza et della somma virtù che si ritrova sempre in ogni attione delle vere
et onorate donne. Et all’incontro in Rodomonte, che con la speranza di venire inviolabile dal
ferro, et con l'intenzione di non osservar poi la promessa fede alla giovene, si lascia così sciocca-
mente schernire, si dimostra quanto gli sfrenati desiderii et gli empi et scelerati disegni ci sottrag-
gano al vero lume del conoscimento et della prudenza.

Scheda

Indicazione bibliografica

  • Orlando furioso di M. Lodovico Ariosto, tutto ricorretto, et di nuove figure adornato…, Venezia, Valgrisi, 1556

Autore

  • Ruscelli, Girolamo

Collocazione

    Ferrara, Biblioteca Comunale Ariostea

Studio

Episodi e significati

Personaggi

Isabella, Rodomonte (Re di Algieri e di Sarza)

Nomi

Donne

Oggetti

Poema