Allegoria Canto XXVIII

Collegamenti

Immagine

Trascrizione

  • Indici
  • Drag


In questo canto ventesimo ottavo, in Rodomon-
te, che doppo sì grande odio verso le donne, tosto che vede Isabella se ne inamora et s'induce
a mutar sentenza con amarla et con dimostrarlesi riverente et gentile, si dimostra la gran virtù
et la gran forza che Iddio et i cieli hanno posto nel viso et ne gli sguardi d'ogni bella donna
et che l'amarle et riverirle è naturale, sì come violento et fuor di natura umana l'averle in
odio.

Scheda

Indicazione bibliografica

  • Orlando furioso di M. Lodovico Ariosto, tutto ricorretto, et di nuove figure adornato…, Venezia, Valgrisi, 1556

Autore

  • Ruscelli, Girolamo

Collocazione

    Ferrara, Biblioteca Comunale Ariostea

Studio

Episodi e significati

Personaggi

Isabella, Rodomonte (Re di Algieri e di Sarza)

Nomi

Dio